Festival del cibo vegano, tutto un mondo da scoprire!

Ben tornati a tutti! Spero che la vostra pausa estiva sia andata bene, le mie ancora devono iniziare, questa estate mi sono presa un break solo dal mio blog; non avevo proprio voglia di appuntare idee, scrivere, preparare articoli o ricette con i quaranta gradi in città. Quest’anno neanche il super lavoro dei condizinatori è servito a rinfrescare le afose giornate estive nel Salento.

Devo essere sincera, in questi giorni, non avevo nessuna idea per la testa su cosa scrivere da proporvi al rientro, ma quando ho avuto sotto mano questo pieghevole ho pensato subito ecco il mio prossimo articolo! Questo è tutto un mondo da scoprire!

festival-8

Cosmic Vegan Fest Puglia

Il fastival “Cosmic vegan fest Puglia” è alla prima edizione nel Salento dal 3 al 6 Settembre allestito dentro una cornice splendida, quella del borgo mediovale di  Acaya e dentro il suo castello costruito nel 1506.Tutto illuminato da una luce soffusa che ha dato quella nota calda ed accogliente alla serata. Lì ho incontrato diverse persone che nel tempo hanno modificato il loro modo di nutrirsi orientandosi verso il regime vegano che, anche se è molto lontano dal mio, mi ha comunque molto interessato.

festival1 Nei vari stand si è promosso  l’utilizzo di  farine non raffinate, come Kamut, Canapa, Grano Saraceno, Farro,Orzo, Avena, poi ancora, zucchero di canna, Stevia, sciroppo di Agave e ovviamnete latte di soia, di riso, di mandorla, di avena, insomma tutto quello che la natura ci regala.festival3Ho assaggiato anche una piadina vegana farcita con vegetali, formaggio di soia grigliato e muscolo di grano, una specie di arrosto di vitello in versione vegana.

festiva-4lDal  gusto buono, desisamente fresco e leggero, ma lo stand che mi ha veramente catturato è stato quello di quattro ragazzi che per esigenze personali si sono orientati verso il mondo vegano, da lì  si sono inventati anche un lavoro, aprendo così un anno e mezzo fa, Idea Benessere un laboratorio artigianale guidato da un pasticcere vegetariano che insieme a loro si è messo a sperimentate ricette e farine, come il Khorasan, mais, farro integrale e canapa Sativa realizzando prodotti salentini esclusivamnete vegani senza uova e latte e a km zero.

festival-5 fastival-6Rustici, pasticciotti, cornetti e tanti altri prodotti distribuiti nei migliori bar del Salento.Ovviamnete ho assagiato anche i loro dolci e rustici salati,trovandoli non untuosi e decisamete ricchi di sapore. Ad Alessio una dei giovani imprenditori, ho chiesto di darmi una ricetta da condividere con voi, lui molto gentilmente ha aperto la sua agendina e me l’ha dettata. Ecco a voi la torta di mais.festival-12Torta di mais

Ingredienti:

  • gr 235 di  fioretto di mais
  • gr 165 di zucchero di canna
  • ml 80 di olio di archidi
  • n 2 cucchiaini di bicarbonato
  • una tazza  e mezzo di latte di soia
  • mezzo cucchiaino di vaniglia burbon

Procedimento:

In una boulle trasferire tutti gli ingredienti, la farina, lo zucchero, il bicarbonato e la vaniglia escluso l’olio ed il latte, poi iniziate a versare l’olio continuando sempre ad amalgamare, infine, inserite il latte di soia (riso o di mandorle) io ho utilizzato il latte di mandorla e amalgamate bene tutto l’impasto che dovrà risultare come quello della ciambella. Versatelo in una teglia ed infornatelo per 35 minuti a 170 gradi.

festival-10Il dolce all’assaggio risulta un pò granuloso e sbricioloso, ma con un sapore per me nuovo quello del mais dolce.

festival-12Le mie conclusioni

Il mondo vegano probabilmente non mi apperterrà mai, ma una cosa voglio coglierla e metterla in pratica, quella di ridurre il consumo di carne nella dieta quotidiana della mia famiglia prediligento legumi, ortaggi e farine non raffinate. Promesso! Ora mi tocca andare nuovamente al mulino!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *