Big Bambù un’opera geniale al museo Macro di Roma -Video I Parte

Qualche giorno fa passavo dal nuovo mercato di Testaccio dove a pochi metri si trova la seconda sede del  museo Macro di Roma ubicato nell’area dell’ex mattatoio. Prima di varcare l’entrata del museo, sull’area antistante, c’è qualcosa che  incuriosisce lo sguardo dei passanti, una grande struttura realizzata con un’infinità di bambù. Per capire cosa fosse veramente, mi sono avvicinata  al personale del museo e ho chiesto informazioni.

big-bambu-13

Big Bambu’ museo Macro di Tesataccio, Roma

Questa meravigliosa opera si chiama Big Bambù concepita dai gemelli Mike e Doug Starn  come un organismo vivente intrecciato con migliaia di aste di bambù di diversi diametri e lunghezze, ognuna di loro tagliata ed annodata con una precisa funzione. Il progetto è stato promosso da Enel Conteporanea un programma di arte pubblica lanciato nel 2007 che promuove riflessioni sul tema dell’energia utilizzando il linguaggio dell’arte. Questo progetto, giunto alla sesta edizione, promuove ogni anno opere inedite di artisti internazionali. Per l’occasione Mike e Doug Starn hanno realizzato Big Bambù una imponente installazione di corde e bambù inaugurata l’11 Dicembre 2012 e regalata alla città di Roma da parte di Enel.

big-bambu-7Prima di salire sul Big Bambù abbiamo dovuto firmare una liberatoria, dopodichè, ci siamo addentrati. La prima inpressione è stata quella di sentirsi in uno spazio fuori dal mondo, ma al tempo stesso nel centro della città. Nel salire pian piano verso l’alto un  senso di allegria e tranquillità  mi hanno invaso, emozioni bellissime mai provate prima.

big-bambu-8bambu-17Il cigolio del Bambù ci ha accompagnato per tutto il percorso, fino a quando, siamo arrivati a metà altezza, dove, si trova una piattaforma con sedute e sdraiette comodissime, tutte in bambù, lì abbiamo trovato la signora Maria, del personale del museo, che ci ha dato dei dettagli in più sull’opera e sull’ex-mattatoio che ha smesso di funzionare solo nel 1975; pensate,  la struttura è del 1890 e si estende su di  un’area di 25.000 m² compresa fra via Benjamin Franklin e lungotevere Testaccio. E’ tra gli esempi più importanti del nostro patrimonio archeologico industriale.

big-bambu-5big-bambu-12

big-bambu-9big-bambu-3I tempi di costruzione complessivi sono stati di due mesi e mezzo con l’ausilio di trentadue arrampicatori di cui dieci donne.  L’opera è stata realizzata interamente a mano con corde e bambù e senza strutture esterne. Durante la mia salita (lo vedrete nel video ) Sono riuscita a inquadrare Il Monte dei Cocci e il Gazometro. Dall’alto vedrete anche il mattatoio .

big-bambu-11

Big Bambu’ Mike e Doug Starn Museo Macro di Testaccio Roma

big-bambu-10big-bambu-6Spero di avervi trasmesso le stesse emozioni che ho provato io, ma se così non fosse avete tempo fino a Dicembre 2013 per inerpicarvi e godere dal vivo l’esperienza, perchè dopo questa data l’allestimento verrà smontato. Peccato…spero soltanto che rimanga ancora la sua energia!

bambù-m17

Big Bambu’ Museo Macro di Roma Testaccio

natale-6                                                                                  Natale 2013 Big Bambù abbobbato

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *