Minestra ricca di primavera con uovo e “ceca mariti”… Un piatto povero ricco di sapori salentini

minestra04

Minestra d’autunno con ceca mariti

Una minestra piena di profumi, ricca di vitamine e sali minerali. Un piatto unico, povero e sano,  ripreso dalla cucina tipica salentina, arricchito con uovo, scaglie di pecorino e ceca mariti (pezzetti di pane fritto).Questa è la versione che a me piace particolarmente, per il suo gusto  dolce e delicato, se invece, volete dare una nota più agreste,  potete aggiungere le fave novelle che arricchiranno  la minestra con un sapore agro/amarognolo tipico di queste leguminose .

minestra06Ingredienti per 2 persone

  • 2 carciofi (io ho utilizzato i violetti)
  • 10 cuori di cicoria di Galatina(oppure Catalogna)
  • gr 200 di piselli freschi o surgelati
  • Uno Sponzale (cipolla Salentina  o cipollotto)
  • uno spicchio di aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 2 pomodori freschi
  • olio evo, sale, peperoncino, mezzo dado vegetale
  • Pecorino  in scaglie
  • pane fritto
  • 1 uovo a persona

Procedimento

Togliete dallo Sponsale o Cipollotto le foglie più dure, lavatelo e tagliatelo in piccoli pezzi, trasferitelo in una casseruola dai bordi alti dove avrete messo nel fondo l’olio e il peperoncino, poi aggiungete l’aglio spremuto o grattugiato, il prezzemolo trifolato  i pomodori privati dei semi e della pellicina e tagliati anch’essi in piccoli pezzi.Fate cuocere questa base per qualche minuto, poi, aggiungete il mezzo dado vegetale.

minestra02Nel frattenpo pulite i carciofi (cliccate qui  metodo per poerli pulire) metteteli in acqua acidulata, dopo qualche minuto tagliateli a fettine sottili. Adesso sciacquate i piselli surgelati o lavate quelli freschi, poi staccate i cuori della Catalogna, lavateli bene, dopo, divideteli in quettro pezzi tagliandoli  nel senso della lunghezza.

minestra07Controllate la cottura del trito di odori, dopodichè, inserite prima i carciofi, amalgamate bene, poi, dopo 4/5 minuti incorporate i cuori di cicoria e i piselli, fate passare qualche minuto prima di inserire mezzo bicchiere di acqua e un pò di sale. Continuate la cottura fino a quando tutte le verdure saranno cotte. Importante: Aggiungete poca acqua poichè le verdure durante la cottura perdono la propria.

minestra01Prendete del  pane casereccio di qualche giorno, taglietelo a fette spesse un centimetro, poi, ritagliate dei quadratini che friggerete in olio extra vergine di oliva profumato con un pezzetto di peperoncino.

minestra03Scolate il pane, quando ha raggiunto una bella doratura croccante, sopra un foglio di carta assorbente e mettetelo da parte.

Adesso preparate l’uovo in camicia. In un pentolino aggiungete un pò di sale e qualche goccia di aceto. Quando l’acqua inizia a fare piccole bollicine cominciate a fare un vortice con un frustino, dove, al centro di esso fate cadere l’uovo. acconpagnate ancora l’acqua nel movimento circolatorio per tutto il tempo di cottura dell’uovo, circa un  minuto e mezzo.

Toglietelo dall’acqua e scolatelo bene, nel frattempo impiattate la minestra calda in una cocotte, adagiatevi sopra l’uovo e spolverandolo con scagliette di pecorino ed il pane fritto.

minestra05

Minestra di primavera con uovo e ceca mariti

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *